Viaggi

#èsuccessodavvero

Finalmente è arrivato il mio turno di pubblicare questo post divertente, col tag #èsuccessodavvero, ideato da M&P del blog A Tourist Abroad e per il quale sono stata nominata da Claudia di Voce del Verbo Partire, che ringrazio. Sappi che mi sono fatta quattro sane risate a scrivere questo post 🙂

Ricordiamo le regole di questo tag

  • usare nel post l’immagine del tag originale
  • nominare chi ha ideato il tag, A Tourist Abroad
  • inserire tra i tag dell’articolo #èsuccessodavvero
  • raccontare le tre cose più strane che ti sono successe in viaggio: due vere, una inventata
  • inserire alla fine di ogni racconto la frase: “…è successo davvero?
  • tagliare almeno 5 blog

a-tourist-abroad___challenge

Ma cominciamo subito.

 

#èsuccessodavvero nr.1

Freschi di matrimonio usciamo dal ristorante per andare a casa. Doccia, cambio abiti e via che partiamo per la luna di miele. In aereo voliamo Milano Malpensa – Roma Fiumicino – Miami per raggiungere la prima tappa del viaggio: il Messico.

Atterrati a Miami raggiungiamo con fatica il gate dal quale partiremo alla volta del Messico. Siamo stanchi. Siamo svegli da circa due giorni se si considera lo stress e l’agitazione pre-matrimonio e il matrimonio stesso. Ed ora un viaggio lungo. Ma ci siamo quasi, dobbiamo resistere ancora poche ore e finalmente potremo stenderci su un letto e chiudere gli occhi.

Decidiamo di sederci davanti al gate dal quale partiremo e ci sediamo in terra, visto che le poltroncine sono tutte occupate. Attendiamo la chiamata per l’imbarco.

All’improvviso qualcuno mi prende il biglietto aereo che tengo stretto tra le mani e mi chiede se sono Mrs. Facchini. Mi sento come in trans e mi ci vuole qualche secondo per capire la situazione. Il caos che accalcava la sala è sparito e la hostess ci chiede se i due passeggeri mancanti siamo noi. Ebbene si! Siamo noi i due belli addormentati difronte al gate in aeroporto a Miami.

Thanks alla hostess dell’American Airlines che ci ha visti e si è premurata di fare un controllo. Avessimo perso quel volo non so davvero cosa sarebbe accaduto.

Secondo te …è successo davvero?

messico

 

#èsuccessodavvero nr.2

Questa è la mia prima (ed ultima!) esperienza in camper. Siamo nel 2013 e si avvera il mio desiderio di andare qualche giorno a Zurigo. Andiamo in camper io, mio marito e mio cognato.

Non so assolutamente come si gestisca un camper, vedi per esempio il carico dell’acqua, informandosi dove è possibile questa operazione nelle città in cui ci si dirige, cosa di cui dovrebbe occuparsi mio cognato da esperto camperista.

Arriviamo a Zurigo, città che tanto volevo vedere e visitare, ma occorre trovare un posto dove poter caricare acqua. Nessuno si è preoccupato di informarsi e ora devo fermare ogni passante e chiedere, in tedesco, se c’è un luogo per i camper o una fontana per svolgere questa operazione. Fatto sta che di luoghi non ve ne sono e, ad un certo punto, ci ritroviamo difronte a delle villette e davanti ad una c’è un ragazzo che lava l’automobile. Ok, gli chiediamo se può prestarci l’acqua. Rimango stupita dalla reazione tranquilla e dalla sua estrema gentilezza. Comunque tutto si risolve.

Devo confessare di non essermi mai sentita così imbarazzata ed arrabbiata nello stesso momento.

Secondo te …è successo davvero?

 

#èsuccessodavvero nr.3

Anche quest’anno ci siamo regalati una vacanza relax al mare dei Caraibi. Siamo sposati da quattro anni e pochi giorni prima della partenza scopriamo che fra qualche mese saremo in tre.

Ma per ora voliamo in direzione Martinica, dove ad attenderci c’è uno splendido villaggio e una settimana di visite che dovremo riadattare alla nuova situazione.

Arrivati in villaggio tentiamo la carta della luna di miele per riuscire a cambiare il nostro alloggio. Si sa mai che vada bene…

Così chiediamo del direttore della struttura, che conoscevamo perchè lo avevamo sentito via mail prima della partenza per delle informazioni. Gli diciamo che ci siamo appena sposati e che, se possibile, ci sarebbe piaciuto poter avere un alloggio fronte-mare con ingresso dalla spiaggia (noi avevamo un alloggio interno al villaggio). Teneri, giovani… credibili. Una è disponibile e ci viene assegnata allo stesso prezzo (omaggio come augurio per il matrimonio!). Che gioia! Non poteva andare meglio.

Secondo te …è successo davvero?

martinica

 

Secondo te qual è la storia falsa?

Ok, ti lascio del tempo per riflettere e poi attendo le tue conclusioni nei commenti.

Nel frattempo io ho deciso di non nominare nessuno. Il tag è in rete da molte settimane oramai e tantissimi hanno già partecipato. Quindi, mi rivolgo a te che hai letto e ti invito a partecipare a questa divertentissima catena.

Risate assicurate!

 

Ti aspetto con entusiasmo sui social media; un tuo LIKE ed un FOLLOW mi aiuteranno a crescere e migliorarmi.

Seguimi sui canali social

Facebook

Twitter

Instagram

Annunci

8 thoughts on “#èsuccessodavvero

  1. Allooora l’upgrade della luna di miele è verosimilissimo ed anche la scena da bella addormentata al gate…considerando i postumi da post-matrimonio 😀 quindi opto per lo svizzero gentile che vi presta l’acqua per il camper 😛 Conosco bene gli svizzeri e dico che non è possibile tanta grazia! 😉

    Liked by 1 persona

  2. Non ho letto gli altri commenti per evitare “spoilerate”, quindi scusa se ripeto gli altri commenti 😉 Direi che mi sembrano tutte molto credibili, ma forse l’ultima non è successa davvero? Addormentarsi al gate dopo un lungo viaggio mi sembra molto plausibile, e anche la richiesta di acqua, mentre l’upgrade in hotel potrebbe essere il meno probabile?

    Liked by 1 persona

  3. Ferma! Volevo indovinare ma mi è cascato l’occhio sulla risposta giusta, mentre scendevo a commentare, ahahahaha! Come è falsa la prima? Ti prego spiegami, dimmi che:
    1) non vi siete addormentati
    2) non avete perso l’aereo
    Se no mi viene l’ansia!
    Ps: okay al buon cuore del ragazzo svizzero… ma sul serio siete riusciti a farvi mettere in un camera super, con la scusa della luna di miele? Dici che se ci provo pure io funziona???
    Baci,
    Claudia B.

    Liked by 1 persona

    1. Quella in aeroporto, Claudia, è vera al 100%. Ci siamo addormentati difronte al gate e ancora oggi il mio pensiero va all’hostess che non ci ha fatto perdere il volo 🙂
      Per il cambio stanza in meglio tenta, a noi è andata strabene. Considerando che non siamo bravi attori è stata certamente pura fortuna.
      La storia inventata è quella in svizzera. Eravamo in camper, non sapevamo dove caricare acqua in città, ma ne avevamo a sufficienza per due giorni e poi ci siamo spostati a schaffhausen dove c’era un’area camper. Quindi non ho chiesto disperatamente ad uno svizzero di darci dell’acqua 😂
      Grazie!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...