Routine giornaliera di una donna moderna

Siamo ragazze, siamo donne, siamo cresciute nel veloce mondo digitale ed oggi corriamo  e corriamo divise tra decine di impegni che sono difficili da incastrare o da far coincidere.

Siamo donne come quelle di un tempo che si occupavano della gestione della casa, delle faccende domestiche e dell’educazione dei figli, perché anche noi lo facciamo, solo che siamo donne 2.0 in un mondo che viaggia all’impazzata, con il lavoro che ci ruba troppo tempo e la tecnologia che ci rende schiave.

Sì, schiave, ma felici. Perché se dobbiamo essere veloci per il lavoro, perché non dovremmo dare il meglio per quello che sta a cuore a noi e sfruttare le potenzialità dei social media per far sapere come la pensiamo o per pubblicizzare le nostre idee?!

Ecco come diventiamo schiave felici. Intrappolate tra gli impegni e maniache dell’organizzare la giornata per sfruttare ogni singolo minuto a disposizione e portare a termine le cose che abbiamo pianificato.

I ruoli di una donna

Nell’arco della giornata noi donne indossiamo panni diversi tentando di sbrigare tutte le varie faccende prima che il tempo scorra e sfugga via.

Ci diamo da fare nel tentativo di essere la lavoratrice perfetta, la casalinga super affaccendata, la moglie premurosa, la mamma che si ricorda tutto dei propri figli e, a sera, vestiamo gli abiti di semplici donne, donne stanche che non rinunciano alle proprie passioni.

 mamma

La donna mamma: ricordarsi tutto e fingere per il bene dei bambini

La sveglia suona presto al mattino. Prima di uscire di casa dobbiamo sistemare il letto, far areare le stanze, stendere il bucato, scaricare la lavastoviglie, fare colazione, una doccia, vestirci e truccarci e prenderci cura dei bambini (risveglio, lavarli, vestirli, colazione, prepararli per uscire).

Al mattino i bambini richiedono attenzioni. Devono essere svegliati con amore, pazienza e tanti baci. Devono essere stimolati, invogliati e convinti a lavarsi, prepararsi e andare all’asilo nido o alla scuola materna. 

Talvolta i loro pianti e i capricci devono essere calmati con le coccole. A volte capita che li si porti in macchina di peso perché non vogliono mollare il cartone animato di Masha e Orso o Peppa Pig.

Infine li si lascia a “scuola” col groppo in gola e il magone sullo stomaco (che rimane tutto il giorno), mentre loro entrano nel salone, con i loro amici, a volte correndo allegri, altre volte piangendo in braccio all’educatrice (perché anche i bimbi hanno le giornate “no”). Il nostro compito di genitore è quello di salutarli sorridendo sempre per la loro serenità.

 

pensieri

La donna lavoratrice: evasione nei pensieri

La giornata in ufficio è lunga ed interminabile. Tra una telefonata e una mail i pensieri vanno a casa, bambini e marito. Vanno a quello che vorremmo fare, magari portare i bimbi al parco visto che il sole splende. Vanno a quel lavoretto che abbiamo visto su Pinterest, da realizzare per quell’angolino in casa.

Mentalmente siamo sempre altrove e questo ci aiuta a tenere a bada lo stress della nostra corposa routine giornaliera. Per fortuna custodiamo i nostri pensieri positivi che ci aiutano ad affrontare le giornate.

Finalmente arriva la pausa caffè e ci possiamo concedere qualche minuto sereno tra una chiacchiera con i colleghi, qualche whatsapp ed un po’ di lavoro per il blog (bozze di idee, risposte ai commenti…).

 

lifestyle

 

La donna moglie: missione commissioni

Tra un’evasione e l’altra arriva il momento di uscire dal lavoro. Ci precipitiamo all’automobile con in mano il bullet journal per verificare le commissioni che ci attendono. La spesa, la farmacia. il medico, i bambini, la pediatra, il pane, il lavaggio a secco… e tutto deve essere sbrigato velocemente, perché bisogna andare a casa a lavarsi e a lavare i bambini prima di iniziare a preparare la cena. Per fortuna seguo il planning settimanale del menù e non devo inventarmi cosa cucinare all’ultimo momento!

 

La donna casalinga: cura di casa e famiglia

La cena. Questo è il momento in cui ci si siede insieme a tavola. Il momento tanto atteso per stare con la propria famiglia, con il marito e i figli.  Si chiacchiera, si ride, ci si racconta com’è andata la giornata e poi si ascolta il TG per sentire cosa è successo nel mondo.

Sistemare la cucina indica l’inizio del rush di fine giornata. Lavastoviglie, aspirapolvere, lavatrice, asciugatrice.

Poi è il momento di qualche gioco tranquillo con i bambini, coccole ed infine nanna.

Quindi prepariamo i vestiti per il giorno seguente, facciamo la raccolta differenziata, controlliamo le spese e sistemiamo le bollette.

 

io

 

E questa sono io: una donna semplice e i suoi interessi

Finalmente arriva il momento del relax. La serata trascorre piacevolmente con diverse attività che danno soddisfazione e fanno stare bene. Chiacchierare col marito, guardare insieme un film, leggere dei post, scriverne uno nuovo, controllare il bullet journal con gli impegni di domani e programmare il lavoro per il blog.

Ed eccoci, è arrivato il momento, che ci siamo guadagnate, di andare e dormire.

 

Io oggi sono sopravvissuta. Tu ce l’hai fatta?

Mi sono battuta per portare a termine tutti gli impegni. Tu hai concluso tutto?

Io gestisco le mie giornate con il bullet journal. Tu come tieni nota del tuo to-do quotidiano?

Io programmo il menù settimanale per evitare di ritrovarmi a decidere all’ultimo momento o di non avere gli ingredienti necessari. Tu come ti organizzi per la cena?

In serata sono solita dedicarmi ad attività ed hobby. Anche tu ti dedichi alle tue passioni?

 

Se ti piacerebbe approfondire questo tema dell’organizzazione della giornata, o avessi del consigli, scrivimi e sarò lieta di risponderti.

 

Mi piacerebbe creare un confronto tra donne su questo argomento, per cui mi farebbe piacere se, dopo aver letto questo articolo, lasciassi un commento qui sotto e condividessi il post su Facebook o invitando un’amica a fare lo stesso. Potrebbe essere di aiuto o uno spunto per altre donne.

 

Per non perdere i contenuti del blog ti invito a iscriverti alla newsletter, con la quale riceverai un gift all’iscrizione.

Riceverai una mail al mese (nessuno spam, promesso!) ricca di contenuti e qualche sorpresa.

 

Ti aspetto con entusiasmo sui social media; un tuo LIKE ed un FOLLOW mi aiuteranno a crescere e migliorarmi.

Seguimi sui canali social

Facebook

Twitter

Instagram

Annunci

28 pensieri su “Routine giornaliera di una donna moderna

  1. In tutto il tuo articolo, però, non parli mai di uomini. Io mi rispecchio sicuramente in tante cose che hai scritto, ma nella routine quotidiana mio marito ha un ruolo fondamentale e tutto il carico di lavoro (almeno quello di cura) è suddiviso pienamente al 50%. Sicuramente io non mi sento casalinga, mamma, moglie e lavoratrice si, ma casalinga no. Forse perché non sono così ben organizzata, la cena spesso me la invento in 10 minuti e la mia casa è spesso incasinata! Però è vero, abbiamo davvero tante (se non troppe) cose da fare!

    Liked by 1 persona

    1. Volutamente non parlo di uomini Daniela. In questo post mi sono concentrata solo sulla donna, sulle varie sfumature che una donna è e può essere. Concordo che anche gli uomini abbiano un ruolo, ma di questo ne parlerò in un prossimo post più specifico della coppia e dei ruoli di uomo e donna in casa.
      Mi da piacere tu abbia condiviso la tua esperienza.
      Grazie mille 🙂

      Liked by 1 persona

  2. Ogni giorno svolgo il mio compito di mamma seguendo delle regole e ritmi ben precisi. Non ho però un’agenda, segno gli appuntamenti sul calendario e alleno la mia memoria nel ricordare le cose che devo fare. Questo è un lavoro duro, tutti contano su di me e per prime le mie bambine che si affidano alla mia gestione. Vivo lunghi periodi dell’anno senza mio marito che lavora all’estero e cerco di colmare anche il ruolo di padre. Fortunatamente sono abituata e sono riuscita a trovare un equilibrio in tutto questo e spero che un giorno tutto questo venga ripagato con le soddisfazioni che le mie bimbe mi potranno dare quando raggiungeranno i loro desideri da adulte. Faticoso si, ma molto gratificante, soprattutto quando mio marito mi dice: hai fatto un buon lavoro! Ogni mamma ha il suo bel da fare e capisco solo oggi quanto ha lavorato con me mia mamma. 😉

    Liked by 1 persona

  3. Sicuramente la vita di una donna di oggi è più complicata di una volta. Abbiamo più aspettative nei confronti della vita e anche degli uomini :-D. Ma la società non sempre lo accetta. Io non mi ritrovo nella donna casalinga, è sempre stato un mio terrore ;). Va bene tutto, ma non la gestione della casa.

    Liked by 1 persona

    1. Ognuna di noi ha le proprie abilità e le proprie aspirazioni. Credo che la cosa più importante sia sapere cosa vogliamo e lavorare in quella direzione. Sì, forse è davvero tutto più complicato oggi. Abbiamo i mezzi per fare meno fatica fisica, ma in realtà facciamo decine di cose in più rispetto alle donne di un tempo 🙂

      Mi piace

    1. Sarà che i doveri sono sempre così tanti… ma lo sono anche i nostri sogni per fortuna 🙂
      Anche se non sempre riusciamo a far tutto, il bello è programmare di farlo ed aspettare che il momento arrivi.
      Quando la famiglia si allarga i doveri aumentano, ma è anche vero che se si vive da soli non si ha nessun appoggio e c’è da arrangiarsi.

      Mi piace

  4. serenadami86

    Io e te abbiamo vite totalmente diverse,ma leggerti è stato un piacere, perche in quello che racconti, si capisce che nonostante il momento stressante riferito al lavoro(che ci sta) e il fatto di avere mille cose da fare e dover tener il passo per non rimanere indietro…traspare il fatto che tutto questo è quello che vuoi e che ti sei costruita intorno! La famiglia,la casa, i momenti di gioco, le coccole e persino preparare la cena! Sono tanti impegni e credo sia una corsa faticosa fare tutto ogni giorno…ma se alla fine della giornata puoi andare a letto felice,significa che stai facendo la cosa giusta per te! 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Sì, ammetto che mi piace. Mi piacerebbe solo potermi dedicare di più alla casa e alla famiglia… I giochi e le coccole sono momenti che attendo sempre con entusiasmo e mi lasciano un sacco di bei ricordi.
      Per quanto la vita sia faticosa, hai ragione, se a sera si va a letto felici e sorridenti, è il caso di essere contenti e soddisfatti. La cosa importante è la felicità 🙂
      Grazie!

      Liked by 1 persona

  5. Come sai mi ritrovo spesso in quello che scrivi e anche il questo caso hai centrato il punto. Praticamente sono fuori casa quasi 12 ore al giorno e ci sono alcune sere in cui vorrei teletrasportarmi al ristorante pur di non mettermi ai fornelli! 🙂 Sono fortunata perché mio marito mi dà una grossa mano, ma inevitabilmente sento sulle mie spalle certe incombenze e vorrei avere il tempo di fare tutto per bene, non ultimo dedicare molte più ore al blog..
    Chissà, magari prima o poi ce la farò!
    Un bacio

    Liked by 1 persona

    1. Ciao Silvia, anche io ho la fortuna di avere grande supporto da mio marito, in caso contrario non potrei fare tutto quanto faccio. Ma di questo ne parleremo presto. Una donna comunque si sente coinvolta in prima persona quando si tratta di casa, pulizie, educazione figli e cibo.
      Mi piacerebbe dedicare più tempo al blog, come te, ma per il momento procedo così nei ritagli di tempo e quando non crollo di stanchezza. Chissà… magari un giorno cambieranno le cose e ci ritroveremo a rileggere questi commenti con il sorriso sulle labbra 😉
      Grazie e un bacio!

      Mi piace

  6. Io sono un pò una voce fuori dal coro Eli, perché posso darti due testimonianze diverse: quella di me come lavoratrice, ma anche quella di me casalinga.
    Nel primo caso, dato che facevo un lavoro poco retribuito ma sfiancante, avevo sempre l’aiuto di mio marito. In tutto. Lo pretendevo, considerando che da sola non riuscivo a far fronte a tutto, ma non era nemmeno giusto che facessi tutto! Soprattutto perché, come ho scritto in un altro commento, sono una maniaca dell’ordine e della pulizia, e quando già il lavoro ti ha tolto ogni energia, c’è per forza bisogno di due mani in più.
    In seguito, quando sono rimasta a casa, ho iniziato ad occuparmi del tutto da sola, anche se continuo a pretendere da mio marito attenzione e rispetto per il mio lavoro in casa. Sono casalinga, ma non serva, per cui pretendo collaborazione e occhio.
    Una cosa è sicura: fare ogni cosa fuori e dentro casa è dura, ma dà anche grande soddisfazione. In particolar modo in casa, perché ciò che si fa per la propria famiglia ha un senso profondo. O forse penso questo, visto che non ho mai svolto “il lavoro della vita”…chissà 😉
    Un bacione,
    Claudia B.

    Liked by 1 persona

    1. Claudia, ahimè ci sono molte donne che per motivi diversi non svolgono “il lavoro della vita” (io compresa!). Si tira avanti perché la famiglia deve andare avanti e quindi si cerca di trasformare in energia di alimentazione per il lavoro tutte le soddisfazioni che la casa, la famiglia, le piccole cose felici ed i successi ci danno. Insomma ci creiamo il nostro piccolo mondo nella vita che viviamo.
      Anche io sono aiutata da mio marito in casa e senza non riuscirei a fare tutto. C’è sempre troppo da fare ed il lavoro lascia troppo poco tempo e spazio per le cose che hanno valore. Quando riordino e pulisco io sono contenta e mi sento soddisfatta, ma ammetto che a volte è difficile riuscire a far tutto. Rimane la speranza che un giorno ci potranno essere dei cambiamenti 🙂 Grazie cara!

      Mi piace

  7. Ciao cara! È bello sentirti parlare della tua vita e della tua routine con consapevolezza e amore per le cose importanti, cioè la tua famiglia e la tua casa. Io non so se in futuro avrò mai una vita simile alla tua, forse non è neanche quello che voglio, ma è bello così perché è giusto che le donne (e gli esseri umani in generale) si realizzino nei modi più disparati! E sono contenta che tu sia felice nei tuoi panni, nonostante tutti i piccoli problemi e contrattempi della vita 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Hai afferrato il punto Agnese. Qui si parla di realizzazione personale e di fare ciò che piace. Io farei tutto per la mia casa e la mia famiglia, sono ciò che più mi dà soddisfazione, forza di andare avanti, mi rende orgogliosa e sono i più importanti elementi della mia vita.
      Ognuno si realizza a modo proprio, secondo progetti, ispirazioni ed inclinazioni che ha. Anche tu troverai il tuo equilibrio di vita, e sarà solo tuo, di nessun altro. Grazie! 🙂

      Liked by 1 persona

  8. Tu sei bravissima Elisa, io non riuscirei a fare la metà delle cose che fai tu e con la tua organizzazione! Io sono una casalinga mancata, mi piace l’ordine ma faccio i lavori un po’ quando capita e quando riesco, per fortuna che ho trovato un ragazzo che ama cucinare (io invece faccio cose molto semplici per la sopravvivenza). E’ vero abbiamo stili di vita molto diversi, ma è bello mettersi a confronto con questo post! 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Grazie Chiara, ma sappi che anche io ogni tanto ho dei giorni in cui mollo la presa. A volte si rallenta, ci si riposa un po’ di più, si prende aria e poi si riparte.
      Mi.piacciono questi confronti perché si conoscono donne con vite diverse dalle nostre ed inclinazioni verso attività e passatempi vari. Nel nostro piccolo tutte facciamo tutto, poi si predilige una cosa ad un’altra. E poi al giorno d’oggi tra lavoro e vita non sempre si ha il tempo per tutto, anche organizzandosi. L’importante è stare bene ed essere contenti nell’angolo di mondo che ci siamo create, che abbiamo fatto nostro e che condividiamo con le persone a cui piacciamo così come siamo. Grazie! 😉

      Mi piace

  9. ladiesarebaking

    Ciao Elisa! Che belle parole…nonostante i piccoli affanni della vita si sente la tua felicità, ed è quello che conta. Io sono moglie, lavoratrice, casalinga, sorella, figlia, amica ma una cosa che cerco sempre di tenere a mente è che prima di tutto questo sono una donna, sono Carmen. Non potrei definirmi in un solo ruolo. Sembra di stare sulle montagne russe a volte dovendo incastrare tutto, ma l’importante è arrivare felice a fine giornata. L’importante è trovare il proprio equilibrio, la propria dimensione. E mi sembra che tu li abbia trovati 😉 un abbraccio!!!

    Liked by 1 persona

    1. Ciao Carmen, sì esattamente quello che intendevo! In tutto quel che siamo e facciamo noi donne non dobbiamo dimenticarci che ci siamo ance noi, singole, unità a sé stanti con emozioni sentimenti e passioni. La felicità e la soddisfazione sono la chiave fondamentale che ci aiuta ad affrontare tutto arrivando a fine giornata ogni giorno.
      Grazie 🙂

      Mi piace

  10. Alice

    Mi rispecchio al 100 % in tutto quello che dici.
    Tra poco ritornerò a lavorare e a tutto il resto avrò anche la gestione di asilo nido nonni ecc.
    Siamo quasi disumane in tutto ciò che facciamo.

    Un bacio

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...