Cambio Euro Rublo e clima a San Pietroburgo

Oggi un nuovo appuntamento con la città di San Pietroburgo; sì, perché ormai manca poco alla partenza per la bellissima città nordica e, inutile dirlo, con la testa sono già là. Io sto passeggiando già lungo la Prospettiva Nevskij, nella difficile scelta di quali sono le chiese più belle o i musei più interessanti e coinvolgenti.

Tra me e la città di Pietro I c’è un legame indissolubile, un amore forte ed incancellabile, un qualcosa di destinato a durare senza fine e che dura 12 anni, dal 2005, quando ci sono stata per la prima volta. Ci sono rimasta un mese, ho frequentato l’università, ho fatto la turista, ma l’ho anche vissuta mescolandomi tra la gente sugli autobus, in metro, nei supermercati, nei negozi, nelle chiese, nei musei, a teatro, al balletto, in posta, passeggiando… l’ho vissuta in quelle che sono le realtà più quotidiane e, in questo modo, è scoppiata la scintilla.

Tanti sono i motivi per cui cedere alla tentazione di un viaggio a San Pietroburgo ed alcuni, anche simpatici, te li ho elencati nel post Perché visitare San Pietroburgo.

Ammetto che non è semplice ottenere tutti i documenti necessari all’ingresso in Russia, ma ciò non deve essere motivo di sconforto. Un minimo di impegno e partire con un po’ di anticipo seguendo ogni passo del post Cosa fare per organizzare un viaggio a San Pietroburgo  ti aiuterà a sentirti fiera di te stessa, nel raggiungere i tuoi obiettivi. Vedrai che bella ricompensa non appena visiterai la città!

Ma oggi desidero raccontarti qualcosa di più, voglio darti dei consigli, quelli delle ultime settimane, quando l’itinerario è già definito, tutto è programmato ed è tempo di sistemare gli ultimi dettagli pratici.

Come cambiare i soldi in Rubli?

Bel dilemma! Abituati come siamo al contesto Europa, dove i nostri Euro valgono ovunque, il cambiare valuta è diventato un vero grattacapo.

Ad ogni modo è bene non farsi prendere dal panico, focalizzarsi sulla questione e trovare la soluzione migliore.

Io procedo in questo modo. Prima della partenza provvedo a far cambiare Euro in Rubli. La cosa migliore sarebbe cambiare piccole cifre, quanto basta per coprire le prime spese quali taxi, primi pasti, metropolitana e simili. Per il resto è meglio far cambiare cambiare i soldi in una banca direttamente in loco. Mi raccomando in banca, non agli sportelli “cambio valuta” in aeroporto dove, non lasciarti ingannare dalle diciture varie, la conversione è sempre più sfavorevole.

 

Forse ti spaventa il fatto di presentarti in banca, in un luogo dove si parla una lingua complicata. Tranquilla! Una cosa è certa. Se entri in una banca di San Pietroburgo e allo sportello presenti degli Euro, l’impiegata allo sportello non può che capire ciò di cui hai bisogno, un po’ perché avrai stampato in faccia “sono una turista”, un po’ perché avrai quel sorrisetto sulle labbra tipo “me li cambi, per favore?”, e poi è il suo lavoro. Ma se proprio vuoi farti benvolere concludi la tua visita in banca con un gentile Спасибо и до свидания (prununcia: spasiba i da svidanija – significato: grazie e arrivederci).

Io mi sono preparata un riepilogativo prospetto spese. Cosa ho incluso? Tutti i prezzi d’ingresso ai musei che ho in programma di visitare, ho incluso le spese per i mezzi di trasporto, calcolati sulla base degli spostamenti previsti, ho stabilito un budget per mangiare, uno per le spese varie ed uno per le varie ed eventuali, una sorta di budget-cuscinetto. In questo modo ho già idea di quanto spenderò di massimo e di quanta valuta necessito.

Mi chiederai… ma l’hotel? Beh, il saldo del conto lo effettuerò con carta di credito.

In alternativa ti ricordo che puoi decidere di utilizzare la carta di credito ovunque e tenere poco contante solo per mercatini o per quei luoghi dove non viene accettata la fida tessera. In questo modo ti togli tutti i pensieri e stai serena!

Com’è il clima a San Pietroburgo?

San Pietroburgo è una città nordica e presenta, come tale, i caratteri tipici di una città nord-europea con inverni lunghi e freddi ed estati brevi ma piacevolmente calde.

Il freddo inverno è lungo, da ottobre a marzo, e si basa su temperature notevolmente sotto lo zero e su intense precipitazioni nevose, ghiaccio e vento, che fa percepire temperature più pungenti. L’abbigliamento adatto è tipicamente invernale, pesante e caldo. Cappotti lunghi e caldi, con il pelo, che coprono il collo accompagnati da berretti tipo colbacchi, sciarpa e guanti, nonché calzature che tengano i piedi al caldo.

La breve estate, concentrata tra giugno e agosto, non supera di tendenza i 25°C, salvo picchi nelle giornate più calde. Se si visita San Pietroburgo in questa stagione è bene accompagnare in valigia l’abbigliamento estivo con maglione, giacca a vento ed ombrello per gli eventuali improvvisi cambiamenti climatici e per le frequenti precipitazioni piovose.

La piacevole temperatura estiva rende i mesi tra giugno e agosto i migliori per visitare la città.

Inoltre, se si ha la possibilità di andarci a giugno si potrà ammirare il fenomeno naturale delle notti bianche, quando il giorno sembra non volersene più andare, contrapponendosi al buio invernale, se si pensa che il 21 dicembre il sole sorge verso le 10.00 e tramonta intorno alle 16.00.

inverno san pietroburgo abbigliamento

San Pietroburgo è una città sicura?

San Pietroburgo è una città sicura come lo sono tutte le città d’Europa.

Stiamo vivendo un presente malato, ossessionato dalle differenze e dove gli estremismi adottano ogni mezzo per prevalere. Gli accadimenti di questo tipo non fanno di San Pietroburgo una città meno sicura, come nemmeno per Parigi e le altre città occidentali.

Al di là di questo è sempre buona norma adottare alcune semplici regole durante il soggiorno, come in un qualsiasi viaggio. Come mio consiglio personale, quindi, eviterei di indossare abiti troppo vistosi per non attirare qualche strano “interesse”, così come anche gioielli di valore.

Oltre il discorso abbigliamento propongo quelle che sono, secondo me, le regole del buon turista attento e rispettoso in giro per il mondo. Rispettare le regole del paese che ci ospita in primis. Non creare problemi, non immischiarsi in situazioni di liti. Far attenzione ai propri bagagli. Ricordati che portare un marsupio trasmette il messaggio che stai custodendo qualcosa di valore, quindi attiri gli occhi dei borseggiatori in quelli che sono i luoghi comuni quali negozi o metro affollate. E’ bene valutare le situazioni. Talvolta è meglio uno zaino ben agganciato e portato sul davanti in metro.

Il grande consiglio.

Ridurre al minimo gli oggetti di valore e porre attenzione ai documenti e ai soldi portati addosso in piccole quantità. Meglio affidarsi alle cassette di sicurezza dell’albergo.

Per il resto cosa dirti? I russi sono di cuore, soprattutto se gli si dimostra impegno nell’interazione con loro, magari ringraziando in russo. Senza perdersi in complicate frasi inutili, un Спасибо (spasiba, grazie) detto con enfasi è più che sufficiente. I russi si sforzano di aiutarti se hai bisogno e chiedi informazioni.

Ok, mi fermerei qui, altrimenti vado avanti ad oltranza e scrivo la nuova versione di Guerra e Pace.

Quando avevo programmato la stesura di questo post lo avevo immaginato diverso, ma stasera, scrivendolo, sono usciti questi pensieri a cuore aperto. Forse mi sono dilungata troppo, mi spiace, ma spero di esserti stata d’aiuto nel darti un’idea di quello che ti serve e di quello che troverai a San Pietroburgo non appena ci andrai.

 

Se al contrario ci sei già stata e desideri aggiungere qualche dettaglio, perché non lo condividi nei commenti?

Chi arriverà qui alla ricerca di informazioni troverà un quadro più completo e ricco.

Anche grazie a te!

 

Ti aspetto con entusiasmo sui social media; un tuo LIKE ed un FOLLOW mi aiuteranno a crescere e migliorarmi.

Seguimi sui canali social

Facebook

Instagram

Twitter

Annunci

3 pensieri su “Cambio Euro Rublo e clima a San Pietroburgo

  1. Quando riuscirò ad andare a San Pietroburgo sarò preparatissima grazie a quesi tuoi post! E trovo bellissimo che oltre a tante informazioni utili ci siano anche i tuoi sentimenti in quello che scrivi, si percepisce in ogni riga quanto tu sia legata a questa città!
    Un abbraccio

    Liked by 1 persona

    1. Grazie Silvia! Non riesco a non metterci il sentimento perché io sono così e questo è il mio modo di scrivere, poi sì San Pietroburgo è speciale. Ovviamente emozioni a parte cerco di dare informazioni utili, ma anche di descrivere la realtà che ti circonda in questo luogo.
      Grazie mille per le belle parole!
      Un abbraccio 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...